Post più popolari

venerdì 22 agosto 2014

Smarrimento

In mezzo al nulla,
In un momento non definito,
Mi guardo dentro,
E non mi vedo...
Pezzi di me sono in altri mille cuori, corpi, menti,
Ho donato tutto il possibile a chi ho amato 
Interessi, passione, aiuto, erotismo, devozione, tutto quello che ero,
Ho aperto mondi, migliorato vite, cambiato situazioni,
"Sei tutta la mia vita... Nessuno mi ha mai amato come te... Sei l'incastro perfetto con me nel puzzle della vita... Sei bellissima... Unica... Nessuno fa l'amore come te... La felicità con te è assoluta. Non posso pensare di vivere senza te..."
Ma... Allora... Perché ??
Io sono la colpa, la deviazione... Sono la cloaca ove buttare tutte le negatività, la freddezza, la cattiveria, i sensi di colpa, gli errori, i sentimenti che non si vogliono più provare, il lato sporco...
Sono quella di cui si può fare a meno, quella che rappresenta la colpa, l'indicibile... 
Ci si allontana molto facilmente da me, al contrario ci si dedica completamente a chi ci spinge, con il loro comportamento, ad amare un'altra...
Io... Utile strumento per risvegliare torpori annosi... Per cambiare vite tristi...
Io giocattolo obsoleto che non si ha il coraggio di gettare... Lo si lascia lì... Sicuri che - anche se non serve più - resta lì... Sempre presente...
Non mi ritrovo in questa nebbia di dolore... Di grande solitudine... Di vuoto totale... 
Io... Mendicante di attenzioni, di coccole, di unicità...
Vorrei poter essere io... Una volta nella vita... La prescelta... Il connubio tra fatti e parole...
In mezzo al nulla mi ritroverò,
Ed il vecchio giocattolo non ci sarà più... Mai più

mercoledì 23 luglio 2014

Deserto

Era un giardino primaverile il mio cuore,
Un mare cristallino variopinto alle luci di un crepuscolo sazio di promesse,
Un arcobaleno luminoso imperante su un mondo plumbeo e minaccioso,
Arrivasti tu... Nel mio cuore... 
Raccogliesti i frutti più maturi, i fiori freschi, appena sbocciati,
Ti bagnasti nelle acque tiepide di un mare serale tinto di tramonto,
Passeggiasti sui colori dell'arcobaleno, incontrando nuovi mondi, nuove vite,
Passò del tempo... 
E tu decidesti di passare sul mio cuore,
Tsunami devastante ed impietoso,
Ed il giardino divenne sterpaglia,
Il mare si fece minaccioso e scuro,
L'arcobaleno sparì inghiottito da violenti tornado,
Te ne andasti senza esitare,
Lasciando dietro di te un deserto, pregno di dolore, disperazione, incredulità,
Chissà se questo deserto potrà mai ritornare giardino, mare quieto, arcobaleno scintillante...
Chissà 

venerdì 11 luglio 2014

Connubio

Le lacrime copiose del cielo greve  si mischiano con la pioggia abbondante dei miei occhi stanchi 

giovedì 22 maggio 2014

Mosaico

E dopo un'immensità ti ho di fronte...
Avida di te catturo il tuo essere...
Il tuo naso regolare ed interessante,
La tua bocca carnosa e discreta,
I tuoi occhi scuri e profondi,
Le tue mani morbide e sapienti,
Nel mio cuore il mosaico di te,
Nella mia mente la tua voce,
Sul mio corpo il tuo profumo,
Il tuo respiro, il tuo sguardo,
Ecco... Tasselli di te che mi aiuteranno a viverti... 
Mentre attendo il prossimo incontro...

sabato 17 maggio 2014

Indifferenza

Un fulmine attraversa questo cielo plumbeo primaverile.
Sono assorta a pensare a quell'amore così speciale, unico... Così perfetto da non sembrare nemmeno vero.  Un amore importante, raro, impegnativo, delicato ed intenso... Come il profumo dei gelsomini nell'aria.
Penso a quest'amore, mi chiedo il perché di questo dono... Meritato oppure prova d'appello in un momento della vita nel quale solitamente si è portati a fare bilanci ??
Io, a quest'amore tanto complicato quanto meraviglioso, ho donato tutta me stessa... Mente, cuore, anima... Ogni secondo delle mie giornate, delle mie notti insonni... Ogni poro della mia pelle... Tutto il mio erotismo, la mia sensualità, la mia disponibilità... La mia vita.
Ma pur essendo un amore straordinario, unico, irripetibile richiede l'impegno di entrambi, il desiderio di nutrirlo quotidianamente, curarlo attentamente rendendo i momenti di attesa e lontananza parentesi di creatività personale, privata... Segreti inconfessabili al mondo... Solo è soltanto nostri...
La pioggia, che inizia a cadere, si confonde con le mie lacrime, mentre tutto il mio essere si ribella alla fine assurda, silente, insignificante ed ingiusta di un amore così... 
Un amore così merita struggimento, dolore, consunzione, lacrime di entrambi...un amore così dovrebbe lasciare su entrambi i cuori una cicatrice indelebile affinché non si dimentichi... Mai...
Ed invece... Quest'amore è morto agonizzando solo per uno di noi... Un giorno, tra noi hai deciso di voltargli le spalle, di non curarlo più, di non nutrirlo e non ascoltare le sue richieste di aiuto...
Buio, solitudine, strazio, incredulità, abbandono hanno popolato, per mesi, le mie giornate e le mie notti,
Ma il dolore più grande ora è quello che provo nell'essere diventata indifferente a tutto questo... E questo mi uccide


lunedì 12 maggio 2014

Amore Negato

Un dolore acuto allo sterno, lo stomaco rifiuta anche l'acqua,
La mente inesorabilmente mi riporta alla magia vissuta insieme,
Un respiro... Un sorriso... Un profumo... Uno sguardo...
Due anime che si fondono in una, 
Due sonni agitati che unendosi creano un sogno solo, morbido, rassicurante,

Esistono persone che cercano un amore così per tutta una vita senza trovarlo,
Ed esistono persone che lo incontrano e dopo l'iniziale entusiasmo, si spaventano, lo temono e lo ripudiano, in nome di un castello di sabbia, di una gabbia dorata, di una famiglia che non esiste se non sulla carta... Lo seppelliscono per paura del cambiamento di status sociale...
Meglio un sopravvivere asettico senza problemi, che un vivere ogni attimo di vita, affrontando il mondo...

Allontanarsi gradualmente, ma inesorabilmente... Dal parlarsi al tacere definitivamente... Rientrare nei ruoli di sempre... Sopravvivendo come sempre...

Questo non impedirà a me di continuare a sentire il tuo profumo che mi inebria,
A te di continuare a sfiorare la mia pelle ingorda delle tue mani, delle tue labbra.
A noi di ricordare rivivendo tutto più e più volte... Riascoltando i nostri gemiti soffocati di piacere... Sentendo la pressione delle nostre dita sulla labbra... Tra le cosce... Il miele caldo che scorre sul corpo e non riesce a raggiungere i nostri umori perché fermato da una lingua avida ed attenta...

Soli... Ciascuno con la sua vita... Complicata, pesante, difficile... Ma nessuno può cancellare la magia di un vero amore... Nemmeno chi quest'amore lo rinnega...








martedì 22 aprile 2014

Coltivare

Nutrimi con le tue gesta,
Dissetami con i tuoi scritti,
Ho tanto bisogno di te...
Leggerti mi riscalda,
Guardare una tua foto placa la tristezza continua che attanaglia il mio cuore,

Vivo di ricordi per accorciare le distanze,
Una risata, uno sguardo, le tue labbra,
Di notte mi addormento con il tuo profumo che mi avvolge,
Le nostre mani che si sfiorano,

Un'immagine che richiama al gioco,
Sensuali ombre di erotismo che invadono i sensi,
Desideri inespressi che scoppiano nella testa, nel corpo,

Ascoltami, leggimi, rispondimi, rassicurami, coccolami...

Ti accetto come sei, per ciò che sei, per come hai deciso di essere, di vivere,

Io non ti amo perché ho bisogno di te,
Io ho bisogno di te perché ti amo


giovedì 17 aprile 2014

Tu... Sorella

Una morbida aura ti circonda,
E ti inonda di mille e più colori,
I colori della tua anima,
Profumo intenso... Persistente...
Onestà, coraggio, coerenza,
Sensualità, erotismo, passione,
Sei dolce, volitiva, accogliente,
Sei entrata nella mia vita 
E l'hai illuminata di conforto e speranza,
Sorella nel sentire, sorella nel vivere,
Sorella d'anima e di cuore,
Sorella mia...